Iniziativa contro la speculazione28. Febbraio 2016

Obiettivo: L’iniziativa vuole vietare in Svizzera le operazioni speculative sulle derrate alimentari, quali ad esempio riso, caffè, soia o frumento..

Iniziativa contro la speculazione – votazioni del 28 febbraio 2016

Situazione attuale

Le derrate alimentari quali frumento, riso, soia, zucchero o caffè vengono quotate in borsa a livello mondiale. I loro prezzi sono soggetti a forti oscillazioni. Il motivo di queste oscillazioni è una questione controversa. Quello che si può dire è che il prezzo di un prodotto tende ad aumentare quando il prodotto viene acquistato da molte persone e/o la quantità disponibile del prodotto è ridotta (p. es. perdita del raccolto dovuta al maltempo). Dall’altro lato i prezzi di un prodotto tendono a scendere se vi è una quantità eccessiva e/o il prodotto non viene acquistato spesso.

Ecco un esempio: affinché il riso non debba essere acquistato in un momento in cui il suo prezzo è molto alto, per i commercianti, ad esempio, è importante conoscere e poter negoziare il prezzo delle derrate alimentari in anticipo. Così oggi è possibile, per esempio, concordare l’acquisto o la vendita tra tre mesi di una determinata quantità di riso a un prezzo stabilito. Ciò consente da un lato ai commercianti e ai fabbricanti di proteggersi contro improvvise oscillazioni dei prezzi e di pianificare meglio. Dall’altro tale sistema consente di effettuare operazioni speculative sulle derrate alimentari (vedi riquadro).

Che cosa cambierebbe?

Se l’iniziativa viene accettata, in Svizzera le operazioni speculative sulle derrate alimentari sono vietate. Le imprese possono ancora negoziare un prezzo e stabilire una data in anticipo, ma solo se non effettuano operazioni speculative sulle derrate alimentari. Inoltre, la Svizzera si impegna a livello internazionale in favore della lotta alle operazioni speculative sulle derrate alimentari.

Argomenti dei favorevoli

  • Se le imprese effettuano operazioni speculative sulle derrate alimentari i prezzi di queste ultime aumentano. Molte persone che dipendono da questi prodotti non se li possono più permettere e devono fare i conti con la fame e la povertà.
  • Le derrate alimentari sono prodotti molto importanti. Motivo per cui occorre stabilire delle regole chiare per il loro commercio.

Argomenti dei contrari-e

  • Un divieto delle operazioni speculative è inutile nella lotta contro la fame e la povertà, poiché il divieto verrebbe applicato solo in Svizzera e non laddove si svolge la maggior parte delle operazioni speculative.
  • Vari studi dimostrano che le operazioni speculative non fanno crescere i prezzi delle derrate alimentari.