Iniziativa per l'attuazione28. Febbraio 2016

Obiettivo: L’iniziativa chiede che gli stranieri che commettono determinati reati vengano espulsi automaticamente. L’iniziativa intende definire in dettaglio come la precedente iniziativa per l’espulsione deve essere attuata.

Iniziativa per l’attuazione – votazioni del 28 febbraio 2016

Situazione attuale

Alla fine del 2010 il popolo svizzero ha accettato la cosiddetta iniziativa espulsione, secondo la quale gli stranieri che sono condannati per determinati reati devono lasciare la Svizzera. Nel marzo del 2015 il Parlamento ha stabilito le nuove leggi necessarie, secondo le quali gli stranieri devono lasciare la Svizzera soprattutto se hanno commesso crimini sessuali e crimini che comportano l’uccisione, il ferimento grave o la messa in pericolo di esseri umani. In casi eccezionali il tribunale può rinunciare all’espulsione. Per esempio, se la persona è nata e cresciuta in Svizzera.

Contro la legge emanata dal Parlamento non è stato fatto un referendum, ma l’iniziativa per l’attuazione è stata inoltrata.

Che cosa cambierebbe?

Se l’iniziativa per l’attuazione viene accettata, essa disciplina in dettaglio come l’iniziativa per l’espulsione deve essere attuata. Gli stranieri che sono condannati per determinati reati (p. es. assassinio, rapina) vengono sempre espulsi automaticamente dalla Svizzera. Questo a prescindere dalla gravità del reato, dall’entità della pena e da altre circostanze personali.

Inoltre, se la persona nei dieci anni precedenti è già stata condannata, può essere espulsa anche per reati poco gravi (p. es. lesioni semplici, piccoli furti ecc.). Anche in tal caso le circostanze personali, la gravità del reato o l’entità della pena non sono presi in considerazione.

Se gli stranieri nei loro Paesi d’origine sono perseguitati o rischiano la tortura, l’espulsione può essere rimandata soltanto temporaneamente.

L’iniziativa prevede che tali disposizioni prevalgano sul diritto internazionale non vincolante.

Argomenti dei favorevoli

  • Con l’iniziativa per l’attuazione aumenterebbe la sicurezza nella Svizzera, poiché i criminali stranieri verrebbero in ogni modo espulsi.
  • L’iniziativa per l’attuazione metterebbe finalmente in atto la volontà popolare espressa nel 2010. Il Parlamento non potrà più attenuarla.

Argomenti dei contrari-e

  • L’iniziativa mette in pericolo gli accordi internazionali, quali ad esempio la Convenzione europea dei diritti dell’uomo: delle conquiste che non si possono mettere a rischio.
  • L’iniziativa per l’attuazione aggira il lavoro del Parlamento e limita le competenze decisionali dei giudici, violando così la separazione dei poteri.