Congedo di paternità27. Settembre 2020

Obiettivo: Introdurre un congedo di paternità di due settimane.

Congedo paternità – Votazioni del 27 settembre 2020

Situazione attuale

In Svizzera i padri hanno diritto a uno o due giorni di congedo di paternità pagato. Alcune imprese concedono volontariamente un congedo di paternità più lungo.

In un primo momento è stata depositata l’iniziativa „Per un congedo di paternità ragionevole – a favore di tutta la famiglia “. L’iniziativa richiedeva un congedo paternità di quattro settimane. Come controprogetto indiretto a questa iniziativa, il Parlamento ha deciso di introdurre un congedo di paternità della durata di due settimane. Contro questa decisione parlamentare è stato lanciato un referendum facoltativo. Per questo motivo siamo ora chiamate e chiamati a votare.

Che cosa cambierebbe?

Se l’oggetto viene accettato, in Svizzera verrà introdotto per legge un congedo di paternità di due settimane. I padri potranno prendere un congedo di paternità entro sei mesi dalla nascita. Il congedo potrà essere preso in un solo blocco o ripartito su singoli giorni.

Durante il congedo di paternità ai padri sarà versato l’80 percento dello stipendio (al massimo 196 franchi al giorno). Il congedo di paternità sarà finanziato mediante le indennità di perdita di guadagno (IPG). Per finanziare il congedo di paternità, la deduzione salariale per finanziare le IPG sarà aumentata dallo 0,45 allo 0,5 percento.

I padri hanno diritto al congedo di paternità se:

  • lavorano al momento della nascita,
  • sono coperti dall’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS) da almeno nove mesi e
  • hanno lavorato per almeno cinque di questi nove mesi.

Argomenti dei favorevoli

  • I padri possono contribuire in modo più significativo alla nuova quotidianità della famiglia e alleggerire il compito delle madri. Dal congedo di paternità trarrebbe dunque beneficio tutta la famiglia.
  • Il congedo di paternità aiuta a conciliare vita famigliare e professionale.
  • Il congedo di paternità sarà finanziato mediante le deduzioni dallo stipendio per le IPG. I costi e gli oneri organizzativi saranno sostenibili anche per le piccole e medie imprese.

Argomenti dei contrari-e

  • L'aumento dei costi, ad esempio per l’AVS, peserà su tutta la popolazione. Un congedo di paternità costoso e a beneficio di pochi è irresponsabile
  • Sostituire i lavoratori per un breve periodo comporta costi elevati. Tali costi e gli oneri organizzativi non sono sostenibili per le piccole e medie imprese.
  • Le assicurazioni sociali, ad esempio l’AVS, dovrebbero servire a evitare la povertà. La paternità non è un motivo per una nuova assicurazione sociale.

più informazioni

In Svizzera dev’essere introdotto un congedo paternità di due settimane. Durante queste due settimane, i padri devono ricevere l’80 percento % del loro salario. Il congedo paternità dev’essere finanziato tramite l’indennità di perdita di guadagno. Ma che cos’è?

Indennità di perdita di guadagno (IPG)

La legge federale sulle indennità di perdita di guadagno (LIPG) è stata adottata nel 1952. La legge sulle indennità di perdita di guadagno è stata introdotta per evitare che le persone che effettuavano il servizio militare, la protezione civile oppure il servizio civile dovessero rinunciare completamente al loro reddito.

Durante il lo svolgimento del servizio militare, della protezione civile e il del servizio civile, le persone ricevono l’80 percento% del proprio salario (fino ad un massimo di 196 franchi al giorno). I soldi ricevuti vengono chiamati indennità per perdita di guadagno. Dal 2005, l’IPG offre un’indennità per perdita di guadagno anche in caso di congedo maternità.

Finanziamento dell’IPG

Le datrici e i datori di lavoro, come anche le dipendenti e i dipendenti, pagano dei contributi all’indennità per perdita di guadagno. Questi contributi IPG vengono prelevati dalle casse di compensazione assieme ai contributi AVS ed AI. I contributi IPG rappresentano attualmente lo 0,45 % del proprio salario. Le datrici e i datori di lavoro pagano la metà (0,.225 %), mentre le dipendenti e i dipendenti pagano l’altra metà (0,.225 %) di questo 0,45 %. Le lavoratrici e i lavoratori indipendenti Gli indipendenti pagano il l’intero 0,45 % da solii tasca propria.

Se il congedo paternità venisse approvato., la deduzione per i contributi IPG verrebbe alzata dal dallo 0,45 % allo 0,5 %, in modo da riuscire a finanziare le due settimane di congedo paternità.

Iniziativa popolare «Per un congedo di paternità ragionevole – a favore di tutta la famiglia»

Nel 2017 è stata lanciata l’iniziativa popolare «Per un congedo di paternità ragionevole – a favore di tutta la famiglia». L’iniziativa popolare chiede quattro settimane di congedo paternità pagato. Quando viene lanciata un’iniziativa popolare, il Parlamento (quindi il Consiglio degli Stati e il Consiglio nazionale) ne discute. Il Parlamento può approvare l’iniziativa, formulare un controprogetto diretto, rifiutare l’iniziativa oppure formulare un controprogetto indiretto. Cosa significa concretamente tutto questo?

  • L’approvazione di un’iniziativa popolare da parte del Parlamento rappresenta una raccomandazione di voto al popolo svizzero. Il Parlamento consiglia quindi al popolo di accettare l’iniziativa popolare.
  • Anche il rifiuto di un’iniziativa popolare da parte del Parlamento rappresenta una raccomandazione di voto al popolo svizzero. Questa volta, però, il Parlamento consiglia al popolo di rifiutare l’iniziativa popolare.
  • Un’iniziativa popolare domanda sempre il cambiamento della Costituzione. In caso di un controprogetto diretto, il Parlamento propone una modifica della Costituzione alternativa. In caso di un controprogetto diretto, il popolo svizzero vota sull’iniziativa popolare, sul controprogetto diretto formulato dal Parlamento e su una domanda sussidiaria. La domanda sussidiaria chiede se si preferisce l’iniziativa popolare oppure il controprogetto diretto, nel caso in cui venissero approvatie entrambi i progetti.
  • In caso di un controprogetto indiretto, il Parlamento propone una legge al posto della modifica della Costituzione. Il comitato dell’iniziativa può poi decidere se ritirare o no l’iniziativa popolare. Il comitato dell’iniziativa ha le seguenti opzioni:
    • Ritirare l’iniziativa popolare: il corpo elettorale svizzero è chiamato a votare unicamente sul controprogetto indiretto. Se il controprogetto indiretto viene approvato, verrà applicato. Se il controprogetto indiretto viene rifiutato, né la Costituzione né la legge verranno modificate.
    • Non ritirare l’iniziativa popolare: il corpo elettorale svizzero è chiamato a votare unicamente sull’iniziativa popolare. Se l’iniziativa popolare viene approvata, verrà in seguito applicata. Se l’iniziativa popolare viene invece rifiutata, verrà applicato il controprogetto indiretto.

L’iniziativa popolare «Per un congedo di paternità ragionevole» è stata parzialmente ritirata. Questo significa che il corpo elettorale svizzero è chiamato a votare unicamente sul controprogetto indiretto. Se il controprogetto indiretto è approvato, esso entrerà in vigore. Se invece il controprogetto indiretto verrà rifiutato, il comitato dell’iniziativa deciderà se riproporre l’iniziativa popolare in una votazione futura.

Riassumendo: se il congedo paternità di due settimane viene accettato, esso entrerà in vigore. Se il congedo paternità di due settimane viene rifiutato, il comitato dell’iniziativa può decidere se riproporre il congedo paternità di quattro settimane in una votazione futura.