Autodeterminazione

Situazione attuale

Gli Stati o le organizzazioni internazionali (ad es. ONU) stipulano tra di loro dei trattati internazionali. I trattati internazionali della Svizzera sono ad esempio la Convenzione europea dei diritti dell’uomo, l’accordo di libero scambio con la Cina o gli accordi bilaterali con l’Unione Europea.

Può succedere che la regolamentazione di un trattato internazionale contraddica la Costituzione federale. Ovvero, la regolamentazione del trattato internazionale dice qualcosa di diverso rispetto alla regolamentazione della Costituzione federale. Attualmente, il trattato internazionale ha di principio la priorità sulla Costituzione federale. In Svizzera, ci sono varie possibilità per risolvere questa situazione. Nella maggior parte dei casi la legge svizzera viene modificata.

Dal 1977 si può chiedere un referendum nel caso in cui determinati trattati internazionali devono essere stipulati. Questo significa che il Popolo può votare sulla stipulazione dei trattati internazionali.

Che cosa cambierebbe?

In caso di accettazione dell’Iniziativa, la Costituzione federale avrà di principio la priorità sui trattati internazionali. Se una regolamentazione di un trattato internazionale contraddice la Costituzione federale, la regolamentazione non verrà applicata in Svizzera. La Svizzera dovrà poi cercare di rinegoziare il trattato internazionale in modo che esso non contraddica più la Costituzione federale. Se ciò non è possibile, la Svizzera dovrà di base disdire questo trattato.

Questo vale anche per i trattati internazionali già stipulati. Solo i trattati internazionali che sono stati stipulati e sottoposti al referendum, continueranno ad avere la priorità sulla Costituzione federale. Il diritto internazionale obbligatorio deve continuare ad essere rispettato e ha la priorità sulla Costituzione federale. Appartengono al diritto internazionale obbligatorio ad es. il divieto di tortura, il divieto di genocidio e il divieto della tratta degli schiavi.

Favorevoli

  • Grazie alla democrazia diretta in Svizzera, le cittadine e i cittadini esercitano una funzione di controllo e decidono su questioni importanti.
  • Affinché la democrazia diretta possa funzionare, le decisioni del Popolo devono anche essere effettivamente attuate.
  • Oggi le decisioni del Popolo non vengono in parte attuate perché i trattati internazionali dicono qualcos’altro. L’Iniziativa fa chiarezza: in caso di con itto è la Costituzione federale a prevalere.

Contrari

  • I trattati internazionali non vengono imposti alla Svizzera. La Svizzera decide autonomamente quali trattati concludere.
  • • Con l’Iniziativa, gli altri Stati non potranno più fare affidamento sulla Svizzera. Non sapranno se la Svizzera rispetterà effettivamente un trattato.
  • • Con l’Iniziativa, in caso di con itto la Svizzera dovrà rinegoziare o disdire trattati. Attualmente esistono molte altre possibilità per trovare delle soluzioni.

Nel caso di quali trattati il Popolo ha voce in capitolo?

Per certi trattati internazionali non sono solo il Consiglio federale e il Parlamento ad avere voce in capitolo, bensì può o deve esserci anche una votazione popolare. Da una parte ci sono i trattati soggetti a referendum facoltativo. Se entro 100 giorni dalla stipulazione vengono raccolte 50'000 firme, è indetta una votazione popolare. I seguenti trattati sono soggetti a referendum facoltativo: 1. Trattati che non hanno una durata limitata nel tempo o che non si possono disdire. 2. Trattati che prevedono l’adesione ad un’organizzazione internazionale. 3. Trattati che includono norme di diritto (come in una legge) o la cui attuazione richiede una nuova legge federale.

Dall’altra parte ci sono i trattati soggetti a referendum obbligatorio. La votazione popolare è quindi obbligatoria senza bisogno di raccogliere alcuna firma. I trattati soggetti a referendum obbligatorio sono quelli che prevedono l’adesione ad un’organizzazione per la sicurezza globale (ad es. Nato) oppure l’adesione ad una comunità sovranazionale (ad es. UE, ONU).

Perché esistono i trattati internazionali?

Gli Stati stipulano un trattato quando vogliono concludere un accordo. Devono poi attenersi a questo accordo. Ci sono trattati internazionali di cui si sente sempre parlare (ad es. gli accordi bilaterali con l’UE, l’accordo di libero scambio con la Cina). Nella maggior parte dei trattati, però, son regolate solo singole questioni. Se ad es. la Confederazione dà in affitto alla Germania un edificio per l’ambasciata tedesca, anche questo contratto di locazione rientra nel diritto internazionale.

Va avanti qui:

donare