Ricerche easyvote

Monitor politico easyvote 2018

In un tempo in cui ci si informa sempre meno, spetta a tutti gli attori politici mostrare l’importanza del processo politico nella vita quotidiana dei giovani

Secondo il nuovo monitor politico di easyvote, quasi la metà di tutti i giovani ritiene che non ci sia alcun partito ufficiale che corrisponda ai loro interessi. Più della metà di essi pensa che il Parlamento non prenda decisioni importanti per la loro vita quotidiana. Inoltre, i rappresentanti politici non riuscirebbero a motivare i giovani a partecipare alla vita politica. Soprattutto nell'anno delle elezioni federali 2019, questi risultati sono molto preoccupanti. Come fare allora fare partecipare i giovani alle prossime elezioni federali?

Monitor politico 2018

Monitor politico easyvote 2017

Giovani e politica nell’era delle fake news e del cambiamento mediatico: meno voglia di informarsi e scarsa fiducia

Il nuovo monitor politico easyvote della Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani FSPG parla chiaro: il panorama mediatico in rapido cambiamento e l’era delle fake-news lasciano il segno tra i giovani svizzeri. Quando si parla di temi politici, non solo i giovani si informano di meno, ma hanno anche un problema di fiducia. In particolare, i media si trovano in una posizione difficile: il giornalista è la figura della quale i giovani si fidano di meno quando si tratta di temi politici.

Download

Con il monitor politico easyvote viene rilevato il comportamento dei giovani adulti nei confronti della vita politica in Svizzera. La Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani (FSPG) si è posta l’obiettivo di aumentare la partecipazione dei giovani cittadini e cittadine alla vita politica della Svizzera. A questo scopo, l’istituto di ricerca gfs.bern è stato incaricato già tre volte (nel 2014, nel 2016 e nel 2017) di condurre uno studio sulla partecipazione dei giovani adulti alla vita politica in Svizzera.

Oltre ai risultati riguardanti le opinioni dei giovani rispetto alla vita politica, vengono raccolte anche importanti considerazioni sul lavoro di easyvote. L’obiettivo è quello di valutare negli anni sia i prodotti e le attività di easyvote (output), sia l’efficacia della campagna per le votazioni (outcome) dello scorso anno secondo i fattori definiti dal modello easyvote.

Il presente studio si basa su un sondaggio condotto in ottobre e novembre 2017 su 1271 allievi e allieve d’età media poco inferiore ai 18 anni provenienti da quindici cantoni selezionati. I risultati dei 1271 intervistati sono stati ponderati secondo un approccio a cinque fasi.

La partecipazione politica in Ticino

Lo studio, contenuto nel secondo numero del 2017 della rivista “Dati - Statistiche e società” pubblicata dall’Ufficio di statistica del Cantone Ticino, si interessa alla partecipazione politica in Ticino secondo categorie quali il genere, l’età e il comune di residenza. Per quanto riguarda la partecipazione giovanile, lo studio include una prima valutazione dell’efficacia dell'invio dell'opuscolo easyvote da parte dei comuni ticinesi (p 124-126).

 

Lo studio si basa sui dati relativi alla participazione a tre consultazioni federali e cantonali svoltesi tra novembre 2016 e maggio 2017 per un campione di 50.000 elettori, equamente suddivisi tra comuni che spediscono e non spediscono l’opuscolo easyvote ai propri giovani iscritti dai 18 ai 25 anni.

I seguenti grafici, rielaborati in base a quelli dello studio in questione, presentano con dei signoli punti i tassi di partecipazione per delle fasce specifiche dell’elettorato. Le barre illustrano invece le differenze in punti percentuali ottenute sottraendo il tasso di partecipazione dei votanti con più di 25 anni a quello degli elettori dai 18 ai 25 anni.

Grafico 1

Grafico 2

Il grafico 1 mostra chiaramente gli effetti positivi dell’invio dell’opuscolo: le differenze di partecipazione tra i giovani e il resto dell’elettorato sono sempre più contenute nell’insieme dei comuni che hanno aderito a questa iniziativa.

Il grafico 2 mostra invece che l’invio degli opuscoli easyvote appare essere più efficace presso le giovani elettrici, pur facendo breccia anche tra i loro coetanei maschi.

Scarica lo studio completo

Monitor politico easyvote 2016

La ricerca, realizzata in collaborazione con l'istituto gfs di Berna, si basa sui dati raccolti nel 2016 grazie ad un sondaggio condotto su scala nazionale presso1’477 allievi dai 15 ai 25 anni di 25 scuole del livello secondario II. Il monitor politico di easyvote verrà realizzato annualmente fino al 2019. Dal momento che nel 2014 è stata condotta per la prima volta un’inchiesta simile in vista delle elezioni nazionali, per alcune domande esistono già dei dati comparativi.

donare