Story Instagram

Livestream

Livestream

Sessione straordinaria

 

Situazione di partenza

Lo scorso 16 marzo, in seguito alla pandemia del coronavirus, il Consiglio federale ha dichiarato la «situazione straordinaria» in Svizzera. Il Consiglio federale vuole così limitare la diffusione del coronavirus. Durante la situazione straordinaria, il Consiglio federale ha il potere di attuare delle misure che possono coinvolgere sia le singole persone così come l’intera popolazione (come, per esempio, la chiusura temporanea delle scuole). A differenza della «situazione particolare», la situazione straordinaria permette al Consiglio federale di prendere queste misure senza chiedere l’approvazione dei Cantoni. Le misure vengono emesse sottoforma di ordinanze.

Anche in una situazione straordinaria ci sono dei meccanismi di controllo democratici. Alcune ordinanze, come per esempio quella sulla mobilitazione dell’esercito, devono essere approvate a posteriori dal Parlamento il più presto possibile.

 

Tipi di sessione:

Il termine «sessione» si riferisce generalmente al periodo di tempo in cui il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati si riuniscono per votare sugli oggetti attuali. Ci sono tre tipi di sessione:

Sessione ordinaria: ha luogo quattro volte all’anno (in estate, autunno, inverno e primavera). L’ultima sessione ordinaria primaverile del 2020 è stata interrotta in anticipo a causa della pandemia del coronavirus.

Sessione speciale: può essere convocata dal Consiglio nazionale o dal Consiglio degli Stati quando è necessario più tempo per discutere e votare su tutti gli oggetti della sessione. Una sessione speciale viene spesso convocata quando nella sessione ordinaria ci sono molti oggetti che il Parlamento deve trattare contemporaneamente.

Sessione straordinaria: può essere convocata in casi d’urgenza, per esempio durante una situazione straordinaria per l’approvazione a posteriori delle ordinanze del Consiglio federale. Solo il Consiglio federale oppure un quarto del Consiglio nazionale o del Consiglio degli Stati possono convocare una sessione straordinaria.

Il 20 marzo 2020 il Consiglio federale ha richiesto una sessione straordinaria del Parlamento. Il 25 marzo 2020 anche 28 membri del Consiglio degli Stati hanno fatto la stessa richiesta. Questa sessione straordinaria comincerà il 4 maggio e durerà fino all’8 maggio 2020 al massimo. La sessione straordinaria si terrà nel salone espositivo Expo di Berna, in modo che si possano rispettare le misure di igiene e mantenere le distanze sociali.

 

Sessione straordinaria 4 – 8 maggio 2020

Una sessione straordinaria si svolge generalmente come una sessione ordinaria. Durante la prossima sessione straordinaria verranno soprattutto discusse due ordinanze del Consiglio federale relative alla pandemia del coronavirus:

Il programma definitivo della sessione straordinaria verrà pubblicato il 1° maggio 2020. Le commissioni del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati possono decidere di introdurre altri temi alla consultazione.

Concretamente, come potranno esprimere le parlamentari e i parlamentari le loro opinioni sulle ordinanze del Consiglio federale? Quali mezzi hanno a disposizione?

  • Mozione: con una mozione, le parlamentari e i parlamentari possono richiedere nuove misure oppure il cambiamento di misure già in vigore. Per poter trattare la mozione, il Parlamento ha però prima di tutto bisogno di una risposta del Consiglio federale a riguardo.
  • Iniziativa parlamentare: con un’iniziativa parlamentare può essere emanata un’ordinanza parlamentare. Un’ordinanza parlamentare ha la precedenza sulle ordinanze del Consiglio federale. Le ordinanze parlamentari dovrebbero quindi sostituire le ordinanze fatte in stato d’emergenza dal Consiglio federale. L’obiettivo è quello di approvare delle misure basate su un consenso democratico.
  • Commissioni delle finanze: i membri delle commissioni delle finanze possono richiedere l’approvazione o il rifiuto dei crediti, aumentarne o diminuirne l’importo e richiederne degli ulteriori (se dispongono di una base legale per farlo).